Casa delle donne per non subire violenza

martedì 28 novembre 2017

INCONTRO PUBBLICO: DIRITTI RIPRODUTTIVI, SALUTE SESSUALE E AUTODETERMINAZIONE


Sabato 2 dicembre
dalle ore 17.00
Centro di documentazione delle donne
Via del Piombo 5 - Bologna

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

La salute sessuale è spesso terreno di violenza, dall’obiezione di coscienza fino alla violenza ostetrica. I diritti riproduttivi sono terreno di una battaglia che si gioca sui corpi delle donne e sui loro desideri.

L’apparato legislativo italiano considera le persone trans delle eccezioni da regolamentare all’interno di un sistema binario ed eteronormativo. Quali sono le tutele per le coppie dove un* dei partner è trans? Quali sono le condizioni della transgenitorialità? Come si gestisce sterilità chimica e genitorialità?
Angela Balzano, Antonia Caruso e Carlotta Cossutta si interrogano sulle possibili alleanze da costruire e su tutti gli strumenti a nostra disposizione per creare e ampliare nuovi spazi d’autodeterminazione.

Saluti - Martina Ciccioli, Casa delle donne per non subire violenza ONLUS, attivista Non Una di Meno

Intervengono:
Angela Balzano, attivista Non una di meno e Associazione Orlando, è assegnista di ricerca presso l’Università di Bologna per il Progetto PLOTINA focalizzato sul gender equality. Si occupa di biocontrollo e nuove tecnologie, etica e politica negli studi di genere.

Antonia Caruso, attivista Non Una di Meno e transfemminista, studiosa di semiotica presso l’Università di Bologna

Carlotta Cossutta, ricercatrice presso l’Università di Verona, Dipartimento di Scienze umane assegnista di ricerca in filosofia politica presso l’Università del Piemonte Orientale. Attivista del collettivo femminista queer Ambrosia di Milano e Non Una di Meno


WORKSHOP ARTETERAPIA

Sabato 2 dicembre
dalle ore 15.00 alle ore 17.30
Casa delle donne - III piano
Via dell'Oro 3 - Bologna


Il divenire nelle immagini.

Ci sono immagini che fanno sentire a casa, che hanno cura di qualcosa che ci riguarda. Ci sono immagini che ci accolgono; immagini nelle quali riconosciamo il riflesso del nostro sguardo e di quello che si porta dietro: stralci di quotidiano, pezzi di storia vissuta, speranze per il domani, cose reali o cose immaginate, persone, oggetti, pensieri. Lavoreremo con queste immagini, le andremo a prendere dall'archivio che ciascuna custodisce dentro di sè, nello stratificarsi di ciò che l'esperienza personale costruisce e depone. Le metteremo insieme, partendo dal qui e ora per seguirle lungo la strada che vogliono percorrere. La strada verso qualcosa. Scopriremo, infine, con le immagini, questa strada, e questo qualcosa, che cosa sono.

Laboratorio aperto a tutte le donne. Non sono necessarie competenze artistiche.

Necessaria prenotazione: patriziapiccin@gmail.com, 3477159061

lunedì 27 novembre 2017

SPETTACOLO TEATRALE: RIGOR MORTIS

venerdì 1 dicembre
dalle ore 18.00
Centro Interculturale Zonarelli
Via G. Sacco 14 - Bologna



La violenza del potere sulle giovani donne, un incontro con i figli della violenza.

La brutalità di un potere totalizzante che colpisce e si accanisce in particolare verso le donne, non solo negando l'esercizio dei più elementari diritti ma umiliando e mortificando tutte le manifestazioni creatrici dell'universo femminile. E' la voce di chi riesce, nonostante tutto, a sopravvivere e sceglie di raccontare, nel tentativo di attirare anche solo uno sguardo di questo occidente distratto che non ha abbastanza immaginazione per capire cosa voglia dire vivere con questa paura addosso che ti circonda, che ti entra nel respiro.

Saluti - Cristina Karadole, Casa delle donne per non subire violenza ONLUS
Intervengono rappresentanti della comunità iraniana.

SEMINARIO: VIOLENZA DI GENERE E DISUGUAGLIANZA SOCIALE

Venerdì 1 dicembre
dalle ore 11.00 alle ore 13.30
Dipartimento di Scienze dell'Educazione "G.M. Bertin"
Aula Fil B
Via Filippo Re 6 - Bologna

Numerose fonti accademiche e mediatiche affermano da alcuni decenni che la violenza all'interno della coppia sia trasversale rispetto alle classi sociali, ai ceti, alla zona di residenza.
E' davvero così? Con l'obiettivo di rispondere a questo interrogativo il CSGE - Centro Studi sul Genere e l'Educazione promuove un convegno che intende presentare sia i dati della recente ricerca della Commissione Europea (in collaborazione con la Fondazione Giacomo Brodolini e l'Istituto per la ricerca sociale) su 40000 donne in diversi paesi UE, sia i dati a disposizione dell'Istituto Nazionale di Statistica.
In particolare, interverranno le curatrici del Rapporto europeo e due ricercatrici che presenteranno i dati Istat raccolti nelle principali campagne di vittimizzazione nazionali.

Saluti - Alessandra Gribaldo, Casa delle donne per non subire violenza ONLUS

Introduce - Rossella Ghigi, Università di Bologna

Intervengono:
Elena Ticci, Università degli Studi di Siena
Francesca Bettio, Università degli Studi di Siena "Violenza sulle donne: come cambia con l'emancipazione economica?"
Alberto Violante, ISTAT "Asimmetria di status ed estrazione sociale come fattore di rischio della violenza di genere all'interno della coppia"
Francesca Santangelo, Università di Bologna "Chi sono i maltrattanti? I dati delle ricerche"

domenica 26 novembre 2017

PERFORMANCE TEATRALE: MET PER LE DONNE

Giovedì 30 novembre
ore 19.00
MET - Cantieri Meticci
Via Gorky 6 - Bologna


Compagnia Crexida, in occasione della settimana internazionale contro la violenza sulle donne, propone un'esperienza di teatro partecipato: un evento interattivo che vede l'alternanza di monologhi dallo spettacolo "Buchi nel cuore", riambientato per l'occasione negli spazi del MET, e momenti laboratoriali in cui le attrici di Cantieri Meticci guideranno gli spettatori in giochi teatrali sui temi-chiave dello spettacolo.

Alle ore 19 la serata sarà aperta da una replica de "Il Salto", esito del laboratorio teatrale realizzato da Cantieri Meticci con donne migranti e italiane.

PROGRAMMA DELLA SERATA

>> h 19 - IL SALTO - Una donna salta giù da un muro. Vuole fuggire dalla sua prigione e sa che dovrà continuare a scappare, dovrà nascondersi, mimetizzarsi, lottare per la sua nuova vita. Una donna, molte donne, tutte le donne (esito del laboratorio teatrale realizzato da Cantieri Meticci con donne migranti e italiane).

>> h 19.30 - Aperitivo

>> h 21 - Performance partecipata a partire da monologhi dello spettacolo BUCHI NEL CUORE, prodotto da Compagnia Crexida e interpretato da Angelica Zanardi.

INGRESSO ALLO SPETTACOLO
intero 10€ | studenti e over 65 7€ | ragazzi fino a 14 anni 4€

PER INFO E PRENOTAZIONI
alessia@cantierimeticci.it

Per l'ingresso al Met è necessario essere in possesso della tessera Arci (è possibile acquistarla sul posto).

PRESENTAZIONE LIBRO: PICCOLO ORSO SCOPRE L'AURORA

Giovedì 30 novembre
ore 18.00
Libreria delle donne
Via San Felice 16 - Bologna


Piccolo Orso scopre l'Aurora,
di E. Nava, P. Giordo e S. Junakovic

(Carthusa edizioni, 2015)

Quarto e ultimo appuntamento di LEGGERE DIFFERENZE, ciclo di incontri con autrici e autori su Educazione, Genere e Violenza, organizzato dalla Rete di associazioni Attraverso Lo Specchio nell'ambito del Festival - La Violenza Illustrata.

Piove troppo forte nella foresta buia dove abitano Piccolo Orso e la sua mamma. Bisogna attraversare il Ponte Sospeso per giungere all'arcobaleno. Bisogna soprattutto superare la paura. Ma là, dove sorge l'aurora, Piccolo Orso scoprirà che il suo cuore è luminoso come il sole. Una storia di animali per parlare, attraverso la metafora, della violenza in famiglia e trovare insieme una strada di speranza.

Saranno presenti:
Agostino Loriga, psicologo Andalas de Amistade 
Elena Blè, Educatrice minori case rifugio Casa delle donne.

Modera Daniela Tatti, Casa delle donne


INCONTRO PUBBLICO: VIOLENZA NELLE RELAZIONI LESBICHE

Mercoledì 29 novembre
dalle ore 18.00
Sala Consiliare Quartiere Porto
Via dello Scalo 21 - Bologna


Un incontro per indagare un fenomeno ancora scarsamente conosciuto, la violenza agita all'interno delle relazioni di intimità fra lesbiche, attraverso la presentazione del progetto di formazione “Accoglienza delle donne lesbiche e bisessuali in Emilia Romagna e contrasto alla violenza nelle relazioni lesbiche”, che prevede l’apertura di due linee telefoniche (linea lesbica e linea contro la violenza nelle relazione lesbiche). 
L’evento si propone di presentare il gruppo di lavoro e la formazione sino ad ora svolta. L’evento sarà aperto al pubblico e diretto alla cittadinanza oltre che alle donne lesbiche e bisessuali, alle quali sono dedicate le linee telefoniche.

Introduce - Carla Catena, Presidente di ArciLesbica Bologna.

Intervengono:
- Susanna Zaccaria, Assessora alle pari opportunità del Comune di Bologna
- Anna Pramstrahler, Casa delle donne per non subire violenza ONLUS
- Lucia Caponera, Presidente del Circolo di Roma di ArciLesbica
- Elena Lazzari, di ArciLesbica, curatrice del volume: "La violenza ha mille volti anche Arcobaleno"
- Il Gruppo di lavoro di Bologna che si è costituito in questo anno e che partirà con l'attività di accoglienza telefonica.

sabato 25 novembre 2017

PRESENTAZIONE: ESSERE DONNA IN AFGHANISTAN

Martedì 28 novembre
ore 19.00
TPO
Via Casarini 17/5 - Bologna



Sotto un cielo di stoffa - avvocate a Kabul
di Cristina Cella

(Edizioni Città del sole, 2017)

Il libro tratta la battaglia delle attiviste afghane contro la violenza sulle donne.

A seguire...

Presentazione del video di Stefano Liberti e Marco Poeta "Herat Football Club" che hanno girato per COSPE onlus in Afghanistan sulla squadra di calcio femminile e del video "A story of Afghan women" di Stefano Liberti e Mohamad Behroozian.

Saluti - Elsa Antonioni, Casa delle donne per non subire violenza ONLUS

Intervengono:
Anna Meli, Direttrice dipartimento comunicazione e raccolta fondi Cospe
Cristina Cella, Autrice del libro
Ilaria Riccardi, YaBasta Bologna

INCONTRO PUBBLICO PER STUDENTI E STUDENTESSE

Martedì 28 novembre
ore alle 15.00
Scuola media G.Galilei
Via Porretana 258 - Bologna


Rispetto. Percorsi condivisi contro la violenza sulla donna.

Il rispetto è una delle prerogative alla base della relazione di genere. E' l'atteggiamento che predispone ad astenersi da atti offensivi o lesivi, implicito nel riconoscimenti di un diritto.
I ragazzi e le ragazze rifletteranno sui vari aspetti (culturale, fisico e emotivo) ed esporranno il risultato delle loro attività attraverso elaborati, filmati e/o drammatizzazioni.

Intervengono:
Gli alunni e le alunne e i/le docenti delle classi terze e la loro insegnante di approfondimento di italiano della Scuola Media Galileo Galilei di Sasso Marconi;
Marilena Lenzi, Assessora alle Pari Opportunità del Comune di Sasso Marconi.

A cura del gruppo Gimbutas
Con il patrocinio di Assessorato alle Pari Opportunità Comune di Sasso Marconi

giovedì 23 novembre 2017

SEMINARIO LINGUAGGIO E RAPPRESENTAZIONE DI DONNE E UOMINI NELLA SOCIETA' CONTEMPORANEA

Lunedì 27 novembre
ore 15.00
Salaborsa - Auditorium Sala Biagi
Piazza Maggiore - Bologna
Il linguaggio rappresenta un potente strumento di inclusione e di integrazione delle differenze, indispensabile per favorire e riconoscere i cambiamenti culturali, inclusi quelli legati al nuovo status delle donne. Un linguaggio che non riconosce la presenza delle donne, che ne dà un’immagine stereotipata, legata a modelli culturali del passato, è spia di una cultura che resiste al cambiamento e si avvia a diventare intollerante, spianando la strada alla violenza di genere. Conoscere la funzione del linguaggio per la costruzione dell’identità di genere, acquisire le conoscenze che ne permettono un uso responsabile e consapevole, si rivela così indispensabile anche per la formazione di una cittadinanza democratica e di uno spazio pubblico inclusivo, capace di accogliere le differenze, da quella di genere a quella culturale, linguistica, di orientamento sessuale, senza trasformarle in diversità.

Saluti — Anna Pramstrahler, Casa delle donne

Introduce — Susanna Zaccaria, Assessora alle Pari Opportunità del Comune di Bologna 

Interviene — Cecilia Robustelli, Università di Modena e Reggio Emilia

PRESENTAZIONE LIBRO "LE FORMICHE NON HANNO LE ALI"

Lunedì 27 novembre
ore 18.00
Libreria Feltrinelli
Piazza di Porta Ravegnana 1 - Bologna



Le formiche non hanno le ali
di Silvia Gentilini

(Mondadori, 2017)

Due donne legate dalla stessa sorte: essere costrette ad abbandonare il primogenito avuto in giovane età e in situazioni drammatiche.
A unirle saranno la difficoltosa ricerca dei figli e la forza che troveranno in loro stesse per sopravvivere al peso del proprio dolore. A separarle i tempi, i luoghi e, soprattutto, le motivazioni che stanno dietro a quell'abbandono.
Nata all'inizio degli anni sessanta, Emma cresce fra le violenze e i soprusi di un padre bipolare che sottomette la famiglia alle sue continue crisi. Ai primi del Novecento, Margherita, una ragazza di umili origini, è vittima di una madre insensibile e perbenista.
"Le formiche non hanno le ali" è un romanzo che racconta la rinascita di due donne da un passato tragico e violento.
Quella di Emma è una storia vera. Vittima di violenza sessuale da parte del padre, Silva Gentilini ha costruito un’opera che, partendo da un’indicibile memoria intima, riesce a farsi racconto universale di una lenta e faticosa riconquista di sé.
Quella di Margherita, ispirata alla vita della bisnonna dell’autrice, rappresenta un sapiente contrappunto alla claustrofobica vicenda di Emma e ci conduce in un’America sognata come terra promessa.
Le pagine del libro danno voce a una sofferenza personale, restituendo un intreccio narrativo che abbraccia un secolo e si fa avvincente epopea familiare.

Con l'autrice, Silva Gentilini, interviene Anna Chiarini di Casa delle donne per non subire violenza.

mercoledì 22 novembre 2017

CONCERTO "PER FUTILI MOTIVI"

Domenica 26 novembre
ore 20.00
Centro sociale G. Costa
Via Azzo Gardino 44 - Bologna


Nel 2016 nasce a Bologna l'idea del coro Per futili motivi, formato da un gruppo di donne piene di energia e accomunate da varie passioni, tra cui il canto. Il repertorio scelto spazia tra vari generi e culture provenienti da tutto il mondo. Costruiamo cosi' un percorso canoro per allietare le nostre ugole e, speriamo, le orecchie di chi ci ascolta. Con leggerezza ed ironia si dà voce a storie tra il sacro e il profano, passando attraverso canti d'amore, nenie e canti devozionali.

Il coro è diretto fin dalla sua fondazione da Daniela Preziuso.

Evento gratuito.

PROIEZIONE THE RAPE OF RECY TAYLOR

Domenica 26 novembre
ore 18.00
Cinema Lumiere
Via Azzo Gardino 65 - Bologna


Recy Taylor, una giovane madre di colore ventiquattrenne che vive e lavora in Alabama come mezzadra, nel 1944 è vittima di uno stupro da parte di una gang di sei ragazzi bianchi. 

Come era tipico nel Sud di Jim Crow, poche donne facevano sentire la propria voce per paura di mettere in pericolo la propria vita. Non Recy Taylor però, che ebbe il coraggio di identificare i suoi stupratori. 
L’Associazione nazionale per la promozione delle persone di colore inviò Rosa Parks, madre del movimento per i diritti civili, a indagare. La Parks ottenne sostegno e scatenò grida di protesta senza precedenti perché fosse fatta giustizia. 
Il racconto principale del film è affidato alle testimonianze del fratello e della sorella di Recy, a cui si alternano svariate interviste a studiosi, filmati d’archivio e scene dai cosiddetti race film (piccole produzioni cinematografiche indirizzante al pubblico afroamericano dell’epoca in cui emergeva chiaramente un atteggiamento predatorio dei bianchi nei confronti delle donne di colore). 
Il film denuncia l’abuso fisico delle donne di colore e rivela la profondità del ruolo che Rosa Parks ebbe nella storia di Recy Taylor. Il tentativo di stupro subito dalla stessa Parks la portò a intensificare i suoi sforzi affinché fosse resa giustizia alle innumerevoli donne come la Taylor.

Saluti - Anna Pramstrahler, Casa delle donne per non subire violenza ONLUS
Interviene - Mariachiara Risoldi, Presidente Casa delle donne per non subire violenza ONLUS

Il film è preceduto dal video: "Per la voce di ogni donna. La casa delle donne di Bologna", di Marcella Menozzi.


READING MA CHE AMORE E'

Sabato 26 novembre
ore 17.30
Officina teatrale de' Malcontenti
Via San Tommaso del mercato 1/d - Bologna



READING BUCHI NEL CUORE

Sabato 25 novembre
ore 21.30
Fienile Fluò
Via Paderno 9 - Bologna


Una donna alla porta si affaccia dentro una casa. Si affaccia, quasi spiando dentro al proprio passato, nel tentativo, doloroso, di capire come è andata, di rimettere insieme i frantumi della propria vita facendo ricostruire un'identità andata in pezzi, un senso, una percezione di sè che le permetta di andare avanti.
Al centro dei suoi ricordi l'uomo della sua vita con cui ha condiviso un sogno d'amore, con cui ha messo al mondo tre figli, ma che poco a poco da marito amorevole si è trasformato in carnefice, in una spirale di violenza psicologica e fisica che ha rischiato di annullare la donna, di trasformarla in un nulla. Buchi nel cuore nasce da un percorso di ricerca sulla violenza alle donne, una delle forme di violazione dei diritti umani più diffusa e occulta nel mondo.

READING MUSICALE DOMANI E' UN ALTRO GIORNO

Sabato 25 novembre
ore 21.00
Centro Socio Culturale Ex Moduli
Via IV Novembre 1 - Calderino di Monte San Pietro



Letture in musica sulla violenza contro le donne.
Di e con Alice Reina

Domani è un altro giorno? Lo spettacolo vuole riflettere e far riflettere sulle problematiche della violenza sulle donne, su come queste vengono viste e trasmesse alle nuove generazioni, su come il dialogo intergenerazionale a volte ripeta gli stessi schemi, perchè il domani sia un giorno nuovo, diverso, libero dalla violenza.

INAUGURAZIONE MOSTRA SGUARDI DI DONNE

Sabato 25 novembre
dalle ore 17.30
Complesso del Baraccano 
Via Santo Stefano 119 - Bologna


Sguardi di Donna" è la mostra che, attraverso gli scatti di Tiziana Marongiu, desidera andare ad esplorare la femminilità, in tutte le sue sfaccettature attraverso scatti che ne colgono forza e fragilità, dolori e gioie, creando un intreccio di sguardi profondi e particolari sul mondo, rappresentando al femminile il mondo della cultura e dello sport ed accostando volti che dipingono la disabilità, la gioventù e l’anzianità, la maternità, la forza e la sofferenza, nonché la lotta per l’uguaglianza, in numerosi contesti, ognuno portatore della propria bellezza, unica e particolare.
Durante la mostra, verrà presentato ufficialmente il progetto :

BOLOGNA “ROSAeNERO - Donne allo specchio"
Festival delle Narrazioni al Femminile - Letteratura, Cronaca, Giornalismo, Immagini e Parole che si terrà a Bologna il 24-25 marzo 2018 presso il Complesso del Baraccano.

L'evento prevede interventi di: 
Rosa Maria Amorevole, Presidente del Quartiere S. Stefano del Comune di Bologna
Tiziana Marongiu, Associazione Culturale Bellavista
Giorgia Loi e Marilisa Mainardi, Associazione Culturale Diciottoetrenta
Serena Bersani, Giornalista e Direttrice Artistica del Festival “ROSAeNERO” 
Mara Cinquepalmi, Giornalista - Segretaria Nazionale della rete Gi.U.Li.A. (Giornaliste Unite Libere Autonome) 
Viviana Neri, Presidente Comitato regionale AICS Emilia Romagna
Francesca Brunetti, Presidente Nazionale Commissione parità AICS
Rosanna Digiorgio, Associazione Donne di Sabbia

L’evento sarà accompagnato da diversi momenti di intrattenimento di musica e danze con il contributo delle danzatrici dell’associazione “Donne di sabbia” e le musiche di Chiara Raggi.

Reading finale a doppia voce “uomo&donna” a cura dei doppiatori-attori Roberto Montefusco e Alessia Passarelli.

Durante la mostra verrà offerto un aperitivo di benvenuto.

La Mostra è visitabile dal 26 al 29 novembre dalle 14 alle 18, ingresso libero.

TAVOLA ROTONDA. IL SESSO A FUMETTI

Sabato 25 novembre
ore 10.00
Biblioteca italiana delle donne
Via del Piombo 5 - Bologna


Corpi a fumetti. Il sesso disegnato.

Bilbolbul - Festival internazionale di fumetto incontra il Festival La violenza illustrata.

Come viene rappresentato il sesso nei fumetti? Viene utilizzato come semplice meccanismo narrativo per la descrizione di un personaggio, o è importante per portare avanti la trama (ed è quindi racconto di una relazione)? Come si fondono le scene di sesso nel resto della narrazione? C’è differenza tra una storia a fumetti tout court e una storia erotica? Come viene “vista” una scena di sesso all’interno del fumetto? E come si sente chi la disegna? C’è un giudizio latente sull’autore in chi legge?

Saluti: Alessandra Gribaldo - Casa delle donne per non subire violenza ONLUS
Intervengono: Nine Antico, Cristina Portolano, Silvia Rocchi, Emanuele Rosso, Laura Scarpa 
Modera: Elena Orlandi

martedì 21 novembre 2017

INCONTRO RISERVATO. PASSI DIFFERENTI, STESSO CAMMINO

Venerdì 24 novembre
dalle ore 14.30
Cinema Galliera
Via G. Matteotti 27 - Bologna


INCONTRO RISERVATO.

SCARPETTE ROSSE...PICCOLI PASSI TRA RAGNATELE DI STRADE

Venerdì 24 novembre
dalle ore 7.00 alle ore 16.30
Nido d'infanzia San Donato 
Via Ettore Petrolini 6 - Bologna


Iniziativa di sensibilizzazione rivolta a donne e uomini che a vario titolo frequentano il Nido. Il colore rosso e le scarpe dello stesso colore saranno gli elementi caratterizzanti della giornata durante la quale condivideremo poesie, musiche, immagini e una camminata con azioni performative nello spazio urbano rivolte a/alle bambini/e e ai genitori affronteremo il tema della violenza di genere. Durante la giornata sarà distribuito materiale informativo della Casa delle donne per non subire violenza ONLUS.

lunedì 20 novembre 2017

PRESENTAZIONE LIBRO: PARLA CON LEI

Giovedì 23 novembre
dalle ore 18.00 alle ore 20.00
Biblioteca italiana delle donne
Via del Piombo 5 - Bologna


Parla con lei
di Chiara Cretella e Diana Fernandez Romero

(Edizioni Casa delle donne per non subire violenza, 2017)

Quali sono i temi centrali del dibattito pubblico e dei movimenti contro la violenza sulle donne? Quali le risposte che i diversi paesi mettono in campo? Questo libro apre un confronto utile e paradigmatico per indicare direzioni di lavoro e illustrare buone prassi, con particolare riferimento al mondo della comunicazione, dando voce a chi da anni lavora e milita sul fenomeno.

Intervengono:
Milli Virgilio, Associazione Orlando
Elsa Antonioni, Casa delle donne per non subire violenza ONLUS
Inma Mora Sánchez, Giornalista e attivista 
Diana Fernández Romero, Autrice del volume 
Chiara Cretella, Autrice del volume

PRESENTAZIONE LIBRO. LA GUERRA CONTRA LAS MUJERES.

Giovedì 23 novembre
ore 15.00
Università di Bologna
Piazza San Giovanni in Monte 2 - Bologna


La guerra contra las mujeres
 di Rita Laura Segato.

L'incontro è pensato per discutere della riflessione di Rita Laura Segato, antropologa e femminista argentina, il cui lavoro sul rapporto tra violenza sessuale e sociale, tra patriarcato e neoliberalismo ha accompagnato e sostenuto negli ultimi anni la grande mobilitazione di Ni una menos in America Latina.

Saluti - Martina Ciccioli, Casa delle donne per non subire violenza ONLUS
Interviene - Paola Rudan, Dipartimento di Storia, Culture, Civiltà Alma Mater Studiorum - Università di Bologna.